Pillole di ButoCultur@

 
 

Per utilizzare altri canali di comunicazione come youtube o facebook, ButoCultur@ ha pensato di realizzare brevi video con i quali raccontare pillole di storia locale anche in collaborazione con altri enti culturali come la Società Economica di Chiavari e così raggiungere più persone, sempre allo scopo di diffondere le bellezze del nostro territorio e i valori dei nostri progenitori.

 

ANNO 2020

 
23 Novembre Con l'ottavo suo libro ButoCultur@ ha studiato il territorio di Sestri Levante e, in particolare, la parrocchia di Santa Margherita di Fossa Lupara. Uno dei documenti più importanti esaminati è stato il catasto del 1467 che ha fornito un prezioso contributo alla conoscenza della struttura economico-sociale della località Clicca qui
   
16 Novembre Contadini in Crimea – Un contadino di Buto e uno di Groppo sono i protagonisti di questo video che racconta la spedizione in Crimea dei 18 mila piemontesi inviati da Cavour per ottenere il riconoscimento a livello internazionale del piccolo regno di Sardegna. Clicca qui
   
09 Novembre La civiltà del castagno – Durante la stesura dei libri di Buto e di Teviggio, le persone più anziane raccontarono che la pianta del castagno è stata presente e fondamentale in molti cicli della vita contadina e costituì per secoli l’alimento fondamentale per le popolazioni della nostra montagna.
Clicca qui
   
03 Novembre Ivano Biasotti spiega il falso frutto che si trova nelle nostre zone della Val di Vara Clicca qui
   
29 Ottobre L'antica pieve di Bardi era la chiesa di Santa Maria Assunta di Casanova, conosciuta già nel IX secolo. Il libro pubblicato dal Centro Studi della Val di Ceno in collaborazione con ButoCultur@ descrive la storia del paese, della parrocchia e dei suoi abitanti per molti versi simile a quella dei nostri paesini dell'Alta Val di Vara. Clicca qui
   
19 Ottobre Originaria, per il ramo paterno, del paese di Teviggio, l'onorevole Angela Gotelli è stata la donna più rilevante del nostro territorio nel secolo trascorso. Eletta nel 1946 tra i componenti dell'Assemblea costituente, partecipò alla formazione della nostra Costituzione, una delle cinque donne che fecero parte del "gruppo dei 75" chiamati per quell'incarico. Angela, per tutta la vita, rimase molto legata al territorio ligure e fu assai sensibile ai problemi della popolazione locale, contribuendo alla realizzazione di opere importanti (strade, acquedotti, scuole) per la collettività spezzina e ligure. Varie testimonianze sulla sua generosità e disponibilità ne attestano ancora oggi il vivo ricordo.  Clicca qui
   
04 Ottobre I batti birba – Un sacerdote di Caranza si recava in Francia per carpire denari dalla pietà dei fedeli. E’ questo un esempio di chi, vero o falso prete, senza alcuna autorizzazione, nel passato, incassava elemosine destinate a opere buone che poi tratteneva per sè Clicca qui
   
28 Settembre Sapori di un tempo - la gastronomia contadina è l'oggetto del libro di ButoCultur@ che ha avuto più ristampe. Ora il ventesimo video descrive la capacità di ottenere ottimi risultati con le scarse risorse a disposizione delle contadine di un tempo Clicca qui
   
23 Settembre Grande incendio - La Focetta di Buto fu distrutta da un incendio, nel febbraio del 1821, definito negli scritti dell'epoca "grandissimo". Per 8 giorni il fuoco consumò la selva del Monte Gottero e i boschi di faggio e di castagno di Groppo, Rio, Chiusola e Buto. L'evento fu così drammatico, anche per le conseguenze economiche sul territorio, che si è tramandato oralmente attraverso le generazioni che si sono succedute sino a oggi. Clicca qui
   
18 Settembre Veglie e racconti - Durante le ricerche per la pubblicazione dei nostri libri, soprattutto per i libri di Buto e di Teviggio, ci furono riferite storie e leggende che erano raccontate ai più giovani durante le veglie. Clicca qui
   
   
17 Settembre I Gabaldoni - Con questa storia si ricordano le vicende della famiglia spagnola dei Gabaldon che durante l'Ottocento si insediò nella località Campanile-Cavallanova, della parrocchia di Costola, svolgendo un'attività di produzione agricola che diede ottimi risultati Clicca qui
   
   
25 Luglio I libri di Buto e di Teviggio contengono i racconti di molte persone sulla medicina popolare in voga, un tempo, nel nostro territorio. Nel passato, con l’aiuto delle erbe e di riti che mischiavano la magia alla religione, i cosiddetti guaritori affrontavano con impegno varie tipologie di malattie

Clicca qui

   
   
21 Luglio Gli emigranti - I nostri emigranti, attraverso i sacrifici, la tenacia e il duro lavoro, sono stati in grado di raggiungere importanti traguardi nei Paesi che li hanno accolti. Il premio, attribuito recentemente a un emigrante originario di Buto e di Costola, si estende idealmente alle migliaia di persone che dalla Liguria si sono spostate in altri Paesi. Clicca qui
   
   
11 Luglio Il castello di Romaggi – L’interessante paese di Romaggi, nel comune di San Colombano Certenoli, che sarà oggetto di una prossima pubblicazione curata da ButoCultur@ e dal Lascito Cuneo di Calvari, ha una storia antica come la propria parrocchia e possedeva un castello, ora scomparso, oggetto di un filmato della Città Metropolitana di Genova. Clicca qui
   
   
04 Luglio La congiura dei Fieschi - Nel gennaio del 1547 Gian Luigi Fieschi tentò di prendere il potere a Genova ma la congiura finì tragicamente per la famiglia dei Fieschi e per i suoi seguaci per la vendetta di Andrea Doria che raggiunse anche il varesino Calcagnino, fedele servitore di Gian Luigi, ucciso assieme ai tre fratelli. Clicca qui
   
   
01 Luglio Dalle memorie di alcuni protagonisti rivive uno dei momenti più drammatici vissuti dai partigiani nel gennaio del 1945 ricordato come “La battaglia del Gottero”, che coinvolse direttamente le nostre popolazioni compresi gli abitanti di Buto. Clicca qui
   
   
25 Giugno Durante le ricerche per i nostri libri, in particolare quelli su Caranza e Casanova di Bardi, avevamo notato l'incremento delle mortalità in occasione delle numerose epidemie che nei secoli hanno colpito il nostro territorio. La peste del 1630, descritta dal Manzoni nei Promessi Sposi, è una di queste. Interessanti sono le prescrizioni che le autorità impartivano e l'abbigliamento dei medici dell'epoca. Clicca qui
   
   
18 Giugno Davide Calabria, vicesindaco del comune di Sesta Godano con delega alla cultura, amico di ButoCultur@ per aver agevolato e collaborato alla presentazione del libro sul paese di Groppo, nel video realizzato da ZenaZone.it racconta la storia di Godano, del suo castello e del Malaspina che vi governò Clicca qui
   
   
16 Giugno L'affascinante storia di Groppo che nel 1248 scelse l'unione a Genova sottraendosi all'influenza dei Fieschi. Clicca qui
   
   
10 Giugno Giacomo Greppi, che da anni collabora con il sito www.buto.it e da sempre è amico di ButoCultur@, ha raccontato la storia di Vincenzo Colombo, pirata originario di Godano, in un video realizzato da ZenaZone.it Clicca qui
   
   
06 Giugno I registri parrocchiali e il Concilio di Trento - I registri parrocchiali sono una fonte indispensabile per la ricostruzione della storia locale, emanazione dello spirito riformatore del Concilio tridentino del 1563. Clicca qui
   
   
30 Maggio Le tradizioni - I ricordi sugli usi e costumi praticati per secoli nel nostro territorio ci sono stati forniti dalle persone più anziane dei paesi; è stato così possibile riscoprire gli aspetti più intimi e genuini di un popolo. Clicca qui
   
   
16 Maggio Uno dei momenti dell'anno più attesi dai nostri progenitori era il periodo tra luglio e agosto dedicato alla raccolta dei lamponi che forniva un aiuto alle scarse risorse delle famiglie. Clicca qui
   
   
02 Maggio La terribile carestia che nel 1816 colpì i nostri paesi trova origine nello sconvolgimento climatico nato a migliaia di chilometri di distanza con l'eruzione di un vulcano che scagliò polveri e gas a 40.000 metri di altezza Clicca qui 
   
   
26 Aprile In questo incontro di storia locale sono raccontate le vicende dell’antica diocesi di Brugnato e il rapporto di questa con le chiese di Sestri Levante che governò per oltre quattro secoli Clicca qui
   
   
23 Aprile

All'inizio del XX secolo il lupo scomparve dalla nostra valle per la caccia a cui fu sottoposto anche attraverso premi dati ai contadini per la sua uccisione. Da qualche anno si è ripresentato e causa danni agli allevatori. Nel breve filmato qualche aneddoto sul passato nei racconti raccolti durante le ricerche sui libri di ButoCultur@ Clicca qui

   
   
22 Aprile

Leandro De Mattei presenta con questo video la storia del sito, partendo dall’idea iniziale del 1999 e passando per il restauro del 2007, con l’inserimento nello stesso anno della web cam e poi della stazione meteo per arrivare, infine, alla nuova grafica e alla sistemazione più organica dei contenuti. Clicca qui

   
   
09 Aprile

Prendendo spunto dal primo libro su Buto, edito nel 2002, abbiamo presentato alcune delle storie che, prima della seconda guerra mondiale, venivano raccontate ai giovani durante le veglie per convincerli a non restare fuori durante la notte e a recitare il rosario, episodi che ci sono stati narrati dalle persone anziane del paese. Clicca qui

   
   

08 Aprile

In collaborazione con la Società Economica di Chiavari abbiamo presentato la storia di una bellissima statua in legno, dell’artigianato genovese della prima parte del Settecento, che per secoli è rimasta nella chiesa San Michele di Porciorasco e ora è conservata presso il Museo diocesano della Spezia. La statua, dedicata alla Madonna di Lavasina, collega la famiglia De Paoli alla Corsica ove è nata questa devozione verso la Madonna. Clicca qui

   

 

 

 

 

  


www.buto.it Buto di Varese Ligure (SP) - Italia ButoCultur@