I Castanicoltori del Levante ligure  a raccolta per le iniziative 2019

 

Ha avuto luogo nei giorni scorsi l’assemblea della Associazione Castanicoltori del Levante Ligure presieduta da Maurizio Canessa. La riunione è stata preceduta da un momento conviviale presso il castagneto di Bosco Sepponi a Carro dove sono state preparate focaccette di farina di castagne nei testi e la torta in campana realizzata con lo storico testo soprano con ricotta.

L’assemblea, alla quale ha preso parte anche il sindaco di Carro Tony Solari, dopo aver approvato il bilancio 2018, ha definito il programma di attività per il primo semestre del 2019 che prevede incontri con il presidente della Associazione nazionale Città del Castagno Ivo Poli sulle tematiche legate al castagno e alle sue patologie e con il prof. Turchetti, già ricercatore presso il CNR di Firenze, considerato uno dei maggiori esperti a livello nazionale del settore. Anche per il 2019 è stato programmato un corso  che sarà rivolto a quanti vorranno conoscere i sistemi di potatura e innesto del castagno.

L’Associazione ha ribadito la propria volontà di proseguire nella mappatura dei castagneti storici inizialmente della Val di Vara per consentirne la salvaguardia e tutela e far sì che soprattutto i ragazzi delle scuole primarie e medie conoscano la storia della castanicoltura e le persone che la tutelano concretamente.“ A noi – precisa il consiglio direttivo della Associazione – interessano i fatti e su quelli ci misuriamo. E’ bene che la gente conosca l’Associazione e le sue finalità ed al riguardo i castanicoltori saranno presenti il 9 e 10 marzo a Sesta Godano per la VII Edizione dello Scambio dei Semi e delle Marze organizzato dalla Condotta Slow Food Golfo dei Poeti – Cinque Terre- Val di Vara – Riviera Spezzina in collaborazione con i produttori. I castanicoltori cureranno in particolare la pulizia di parte dell’orto botanico purtroppo ad oggi mai entrato in funzione con particolare riguardo al campo catalogo delle piante da frutto, che raccoglie esemplari unici provenienti dalla valle. In attesa che l’orto botanico possa essere aperto l’associazione ha offerto la sua disponibilità a far si che quanti sabato 9 marzo dalle ore 14 alle ore 18 vorranno prendere in consegna le marze per innestarle lo potranno fare grazie ai castanicoltori con la presenza di alcuni volontari e di Franco Andreoni, figura storica del settore, che guiderà i partecipanti alla conoscenza delle piante da frutto.

19 Gennaio 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
  Buto di Varese Ligure (SP) - Italia                                                                                                         Buto Cultur@