ESPERIENZE DI ALTRI TEMPI!!!

 

Tre componenti lo staff del sito, oggi sabato 10 gennaio 2009, hanno voluto provare un´emozione del passato: ripercorrere, come per secoli fecero gli abitanti di Buto,  il sentiero innevato che dalla chiesa porta al monte Gottero. Già a Torza, durante l´avvicinamento in auto al luogo di partenza, sono apparsi i segni dell´abbondante nevicata dei giorni scorsi.

 L´alta Val di Vara riflette il bianco della neve alla luce della splendida giornata di sole. Costola e poi Buto sono raggiunte a fatica per alcuni lastroni di ghiaccio sulla strada nelle curve nascoste al sole. Alle 9,20 partenza dalla chiesa, Leandro, Sergio e Ilaria percorrono la strada per Lisorno e poi iniziano la salita verso la Soria e Legnina. Nel primo tratto la neve alta 40 cm. regge il peso degli escursionisti. Tracce del passaggio di animali selvatici si notano lungo il percorso. In lontananza si scorge il mare e verso la Toscana si notano le Alpi Apuane.

Dopo alcune soste per fare foto e ammirare il paesaggio, alle 11,30 i tre raggiungono il passo di Piandilago. Altre foto verso Teviggio e Caranza con lo splendido scenario dei monti Penna, Aiona, Verruga, Porcile. Una breve sosta per la colazione al sacco e poi si riprende il cammino verso la cima del monte Gottero ma il percorso si fa sempre più difficoltoso: la neve alta mezzo metro cede e i viaggiatori affondano sempre più spesso. Decidono di sospendere l´avanzata, felici comunque per quanto hanno visto. Il ritorno in discesa è reso difficile dalla neve che non regge più perché scaldata dal sole. I tre cambiano itinerario e raggiungono la chiesa lungo il sentiero diretto.  Finalmente appare la chiesa immersa nel bianco della neve. Una sosta a sistemare la web cam e poi il rientro alle proprie abitazioni.
 

Vedi le foto

Video 1 (30.655Kb) Video 2 (33.626Kb) Video 3 (24.273Kb) Altro <1> <2> <3>

 

 

 

 
 
  Buto di Varese Ligure (SP) - Italia                                                                                                         Buto Cultur@