24 Agosto 2011 - tre generazioni insieme sul Monte Gottero

 


 

ANCHE I GIORNALI NE HANNO PARLATO Clicca qui


Mercoledì 24 agosto Alice De Vincenzi, classe 1933, con il figlio Fulvio e la nipote Giulia, accompagnata anche dal consuocero Mario e dalla nuora Luigia, alle ore 13.50 ha raggiunto la vetta del Monte Gottero.
Tanti sono i ricordi che legano Alice al Monte Gottero. Come quando, poco più che bambina raggiungeva quotidianamente all'alba da Buto le pendici del Monte per raccogliere insieme al papà Giuseppe detto “Nino” i lamponi che poi venivano portati in spalla e venduti ai mercanti a valle, fra i quali un giovane ragazzo di nome Rino Ronconi, con il quale vi era già una certa simpatia che sfociò, qualche anno dopo, in un felice matrimonio durato oltre 50 anni.
Questi ricordi hanno generato in lei una straordinaria forza di volontà che le ha permesso di affrontare con coraggio e determinazione la lunga e ripida salita che dalla “Foce dei tre confini”, detta anche “Madonnetta”, porta alla vetta.
Curiosa è anche la coincidenza con l'Anno Santo inciso nella Croce posta sulla cima del Monte Gottero: 1933. Stesso anno di nascita di Alice, la quale, commossa, ha baciato e abbracciato la Croce, recitando una Preghiera di ringraziamento.
Durante la salita abbiamo incontrato un simpatico gruppo di Levanto e Brugnato che ha ulteriormente incoraggiato Alice nell'impresa.
Appresa la nostra provenienza da Buto, anch'essi hanno detto di conoscere e visitare periodicamente il sito www.buto.it. Li salutiamo pertanto cordialmente, ringraziandoli per la gentile e piacevole compagnia.

  

 
 
 
 

 

 

 
 
  Buto di Varese Ligure (SP) - Italia                                                                                                         Buto Cultur@