Il Consorzio Alta Val Di Vara Sul Secolo XIX edizione La Spezia

 

 


 

Articolo pubblicato sul Secolo XIX edizione La Spezia il 3 aprile 2013. Clicca qui

 


COMMENTI ARRIVATI
all'email di  Info@buto.it


3 Aprile 2013

Per opportuna conoscenza, in previsione della prossima assemblea straordinaria del 5 aprile, alle ore 20,30, presso la Sala Consigliare del Comune di Varese Ligure.
Vale solo ricordare che gli interventi, per gli importi di volta in volta deliberati dalla assemblea ordinaria annuale di approvazione del bilancio (cifre che non anno mai superato i 1.500€ annui per frazione - quando le annate funghi sono state copiose), sono sempre stati destinati  almeno per il periodo che mi vede impegnato nel Consiglio di amministrazione - nel pieno rispetto dello statuto societario.
Questo statuto dice in sintesi che le somme devono essere utilizzate per il miglioramento del bosco e, come ha già precisato il presidente nell'articolo, una strada, ancorchè interpoderale, che attraversa o raggiunge un bosco è certamente un intervento a favore del bosco, altrimenti più difficilmente raggiungibile.
Valutate se un personaggio che arriva a fare pubblicare un simile articolo su un quotidiano e che rifiuta la prima regola della domacrazia ovvero di accettare le decisioni della maggioranza, sia utile al consorzio.
Saluti a tutti. S.G


Questa mattina quando al bar ho letto l'articolo ancora un po e mi va di traverso il caffè.
Ma come può lanciare accuse del genere? Come già da voi ribadito la strada che conduce al bosco è da considerarsi miglioramento del bosco, un accesso più facile ad un bosco permette un intervento migliore in caso di incendio, ma permette anche ai proprietari di accedere al bosco per tenerlo pulito. Io per primo non mi curo dei boschi dove sono impossibilitato ad andare con un trattore. Ritengo che questo articolo possa creare anche un danno all'immagine del consorzio stesso. Mi aspetto nei prossimi giorni un altro articolo a conferma dell'utilità degli interventi fatti negli anni scorsi.

O.C.


E' triste assistere a tali comportamenti, soprattutto in virtù del fatto che il servizio svolto, le spese per i viaggi alle Riunioni e il tanto altro tempo dedicato al Consorzio dai componenti il Consiglio è sempre stato assolutamente a titolo gratuito e di volontariato. E alla fine si viene ripagati in questo modo..... E ci rimettiamo tutti!!!

F.R.


Ciao, quello che hai scritto è solo condivisibile ho comperato il giornale la cosa è penosa. Per domani sera ho indetto una riunione a nome mio a Teviggio per parlare con i pochi presenti chiaramente ho avvisato della mia intenzione il Presidente che ha condiviso.

 G.O.


 

ASPETTO ALTRI COMMENTI IN MERITO AL PROBLEMA scrivi a info@buto.it
 

 

 
 
  Buto di Varese Ligure (SP) - Italia                                                                                                         Buto Cultur@