FUNGHI

 

 

 

                                     
SITUAZIONE FUNGHI
 

Data Ora Comunicazioni
13/10/2013 05:15 Ormai non nasci piu' nulla comunque vedi il blog dei funghi
29/09/2013 21:15 Oggi sono stato a Buto, si trova qualche fungo, non tanti, chi volesse andare io proverrei anche zona Groppo sotto monte Gottero e nei faggi.
29/09/2013 21:00 ATTENZIONE.... ATTENZIONE... a torza non solo ci sono due autovelox fissi, ma CI SONO ANCHE CON IL LASER. In direzione Varese Ligure sono inizio rettilineo. QUINDI SU TUTTO IL PERCORSO ANDARE a 40Km Il laser prende anche da distante. ATTENZIONE
26/09/2013 21:00 A Buto, zona Chiesa e zona Costola, qualche fungo nasce, ma SUPERPOCHI e brutti. Non ho notizie della zona di Groppo/Monte Gottero, versante Groppo, ma il mercante che passa ha comprare i funghi ......ne ha proprio pochi.
18/09/2013 23:00 Non e' cambiato nulla.... pochi e solo di castagno. Aspettiamo prossima settimana
15/09/2013 22:30 Non e' cambiato nulla....
13/09/2013 13:40 Chi non ha pretese un giro lo può  fare, quei pochi  funghi che nascono sono di castagno.
12/09/2013 11:00 Stabile crescita
11/09/2013 22:30 Piovuto anche oggi. Pochissimi ma qualcosa nasce. 
10/09/2013 22:30 Clicca qui per leggere una notizia legata al fungo. 
10/09/2013 21:30 Si comincia a vedere qualche fungo di castagno, funghi bruttissimi gambi al 90% da buttare, cappelle abbastanza sane. Oggi e nuovamente piovuto 7,4 millimetri di acqua. 
09/09/2013 10:30 Stanotte e' piovuto molto 59,00 millimetri.... toccasana per i funghi!
06/09/2013 21:00 Oggi sono stato a Buto, zona chiesa...... bosco asciutto....!!!!!!!!
04/09/2013 23:42 Aspettiamo, ma troppo caldo e vento di tramontana, se nasce qualche fungo penso che nasca verso il Gottero!!!!!! e nelle zone al  vernengo (dove non picchia il sole).
29/08/2013 23:30 Aspettiamo
27/08/2013 23:30 Anche oggi e' piovuto 0,8 millimetri, poco ma ....  ottimo
26/08/2013 22:00 Sabato, domenica piovuto 124 millimetri (l'unità di misura adottata è il millimetro, che equivale ad un litro d'acqua per metro quadrato di superficie).

Aspettiamo 10 giorni

Consulta il Blog dei Funghi

Settembre 2013 10:00  


 

Il 6/7 e 8 settembre 2013 si terrà ad Albareto, sull’appennino ToscoEmiliano, nel cuore del territorio del “Fungo di Borgotaro I.G.P.” la XVIII edizione della Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto.
Nei vari padiglioni saranno dislocati gli stand enogastronomici, il mercato alimentare con specialità italiane ed estere, i corsi di cucina, i convegni le mostre e il grande ristorante con 700 posti a sedere dove verranno serviti menù a base di Porcini.
Grandi attrattive collaterali con spettacoli di fuoco, mostre trattori d’epoca, raduni cinofili, passeggiate nei boschi alla ricerca del Porcino, grandi orchestre italiane e tanto altro ancora. Comodi parcheggi con personale addetto.
Gemellata con la “Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba” e con il “Festival Nazionale del Risotto Italiano”.
Special Guest 2013 Chiara Maci ed Edoardo Raspelli Per scoprire tutte le novità ed il programma visita il sito
Davide Riccoboni

-------------------> Clicca Qui' per leggere le segnalazioni dei fungaioli.

 

Fungo Descrizione Quantità

Bertone, porcino rosso, porcino del posto
(Boletus pinophilus
)
Il porcino dal peso specifico più elevato ed esteticamente più bello; nasce generalmente allo scoperto fra faggi e castagni o fra i mirtilli, dalla fine di aprile a novembre inoltrato. Si riconosce per la carnosità e il colore tipico.

No

Porcino nero, bronzino
(Boletus aereus)

Detto anche porcino nero, bronzino,

 fungo moro.
Il più saporito e profumato tra i porcini, dal pileo (pelle del cappello) nero e vellutato. Purtroppo, essendo un fungo estivo, spesso risulta invaso dalle larve dei ditteri micetofili.
Nasce spesso in concomitanza con l'Amanita caesarea (ovolo buono) tra castagni e querce (sia rovere che leccio e sughero) o tra cespugli tipo cisto, lentisco e brugo.

No

Fungo di castagno
(Boletus aestivalis)

Detto anche estatino, fiorone.
Porcino estivo per eccellenza : si può trovare sotto faggio, castagno, betulla e nocciolo. Profumato e gustoso, sicuramente al secondo posto nella famiglia dei porcini, qualitativamente parlando.

No

Fungo di faggio, brisa, porcino
(Boletus edulis)

Detto anche fungo di stagione, brisa, porcino.
Solitamente può essere presente dai primi giorni di settembre fino ai primi di novembre tra faggio e castagno, erica e mirtillo, peccio (abete rosso) e betulla. Pileo color marrone scuro , spesso tomentoso e umido, reticolo marcato e rima bianca tra imenio e pileocute.

No

Ovolo, coccona
(Amanita caesarea)

Conosciuto come il fungo dei cesari si riconosce per il colore arancione vivo del cappello e per le tonalità gialle presenti su tutto il fungo volva bianca esclusa. Come da legge regionale art.8 punto “d” non si può raccogliere allo stadio di ovolo chiuso
Come da legge regionale art. 8  punto "d" non  si può raccogliere allo stato di ovolo.

No

Galletto, gallinaccio, finferlo
(Cantharellus cibarius)

Si tratta del fungo più conosciuto ed apprezzato al mondo; cresce ovunque dalla quercia al faggio, dopo i periodi di abbondanti precipitazioni, in particolare lo troviamo da fine giugno a metà ottobre.

No

 

 

Collaborazione con gli amici di ERREDI Grafiche Editoria

 

 

info221.gif (3694 byte)Il sito di Buto mette a disposizione dei "FUNGAIOLI" una stazione meteo, dove vengono riportati tutti i dati che possono servire per calcolare la nascita dei funghi, esempio, quantità di pioggia caduta, temperature, velocità e direzione del vento, con dei semplici grafici.

  Consulta la Stazione Meteo di Buto

 

 

Una piccola legenda per comprendere al meglio i valori della nostra stazione
 meteo di Buto, in riferimento alla crescita dei funghi.

 

Pioggia:
l'unità di misura adottata è il millimetro, che equivale ad un litro d'acqua per metro quadrato di superficie.

 

Umidità:

il rapporto tra la quantità effettiva di vapore contenuto e la quantità massima che quella massa d’aria potrebbe contenere nelle stesse condizioni di temperatura e pressione. Tale rapporto è solitamente espresso in punti percentuale. Valori inferiori al 30% denotano la presenza di aria secca o poco umida, mentre valori superiori al 70-80% sono indice di una notevole umidità (ad esempio in caso di pioggia o di nebbia). Per i funghi deve non essere troppo basso.

 

Venti:
indica la direzione di provenienza del vento e la sua velocità, qui non deve esserci vento forte sopra 5Km/h

Info sui venti

 

La difficoltà di questa sezione è dare informazioni sulle  nascita dei funghi velocemente e più precise possibili, quindi PARTECIPIAMO TUTTI inviando una e-mail a info@buto.it, indicando quantità e luogo dove hai trovato i funghi, oppure, dove non hai trovato i funghi, solo così si potrà dare informazioni preziose per i FUNGAIOLI.

 

Leggi le segnalazioni dei FUNGAIOLI

 

stema.jpg (13433 byte)
Nelle zone di Buto, Costola, Teviggio, Porciorasco e Caranza la raccolta dei funghi è regolamentata dal CONSORZIO ALTA VAL DI VARA
La ricerca di funghi sul territorio del consorzio si esercita mediante l'acquisizione di apposito permesso reperibile presso:
blue.gif (138 byte) Bar Colombo Varese Ligure
blue.gif (138 byte) Bar Tris San Pietro Vara
blue.gif (138 byte) Bar Lusy San Pietro Vara

info221.gif (3694 byte)Regole del consorzio

blue.gif (138 byte) Periodo di pagamento Tutto l'anno.

Si evidenzia che il territorio del consorzio è controllato da guardie  autorizzate.
I trasgressori verranno sanzionati in base alle disposizioni della Legge Regionale del 13 agosto 2007 n. 27
(vedi legge art. 12) e del regolamento consortile.

blue.gif (138 byte) Proprietari di terreni Costo GRATUITO, senza limite di orario e di giorni.
blue.gif (138 byte) Residenti nel Comune di Varese Ligure Costo di € 5 a persona, con limitazione di orario dalle ore 7,30 alle 15,00, con un massimo di tre chili.
blue.gif (138 byte) Non residenti Costo di € 10 a persona, con limitazione di orario dalle ore 7,30 alle 15,00, con un massimo di tre chili.

Il consorzio rilascia anche tesserini stagionali al costo di € 80 con gli stessi limiti.

blue.gif (138 byte) Consorzio chiuso Nei giorni di Martedì e Mercoledì non si possono raccogliere funghi perché il Consorzio rimane chiuso, con esclusione dei proprietari dei terreni.

 

info221.gif (3694 byte)Precisazione
Si avvisa  che il cartellino di Buto non e' valido nel consorzio di Groppo, consorzio confinante con quello di Buto.
 

info221.gif (3694 byte)Leggi Regionali
Consigliabile leggere la nuova
Legge Regionale 13 Agosto 2007 n. 27, per non trovarsi in brutte sorprese. 
 

 

     INVIACI UNA FOTO DA
METTERE NELLA VETRINA A
info@buto.it

Attenzione
 indica sull'e-mail sotto a che nome vuoi che vengono  inseriti (es. Carlo, Luca)

 

 

 

Sai come nasce un fungo!!!!
 clicca all'indirizzo sotto riportato

http://digilander.libero.it/lordjaan/micologia1index.htm
 

 

 

A PROPOSITO DI FUNGHI…  

La scorsa settimana, con la scusa della sistemazione della casa prima dell’inverno, sono stato a Buto e ne ho approfittato per fare un giretto nei boschi alla ricerca di qualche fungo.

La giornata era tiepida, anche se ogni tanto scendeva un po’ di pioggia, e nel bosco si stava proprio bene. Le foglie frusciavano sotto le scarpe ed i ruscelli, ben alimentati in questo periodo, scrosciavano allegramente.

Ho avuto anche la fortuna di imbattermi subito in qualche bel fungo per cui l’umore era quello giusto.

Girando, però, non ho potuto fare a meno di provare un po’ di malinconia vedendo i segni dell’ormai lontano periodo, quando i boschi erano ben curati dai nostri vecchi.

Adesso i segnali della presenza umana nel bosco sono solamente i recinti, nei quali spesso ci si imbatte; mi sbaglio, c’è qualcosa d’altro: i rifiuti!!!

Al bordo e nelle immediate vicinanze della strada, in particolare nei luoghi dove più numerose parcheggiano le auto dei cercatori di funghi, si possono trovare bottigliette di vetro o plastica, lattine, carta, stagnola, pacchetti vuoti di sigarette, bucce di banana o di agrumi, insomma tutti i tipi di raccolta differenziata.

Faccio, quindi, un appello alle persone (butesi e non) che frequentano i nostri boschi: tutti partiamo con la speranza di portare a casa qualcosa, a volte abbiamo successo ed a volte no, ma tutti possiamo raggiungere l’obiettivo minimo di non lasciare niente di nostro!!!
I.B.


 

Marisa mi chiede che fungo é ????

Sono Nicolò Oppicelli della redazione della Rivista funghi & tartufi. Il fungo in questione è la Grifola frondosa, ottimo commestibile e noto come Griffun o Barbaixin in Liguria.
Poco comune.


Buongiorno. Quello che la signora Marisa ha trovato è effettivamente un "grifola umbellata" dalle dimensioni, sembra, un'esemplare giovane. Nel genovese viene chiamato "barbexin" o "grifone" è un fungo molto raro ma estremamente ottimo soprattutto conservato sott'olio. Sappiate che è un fungo che se lasciato crescere può raggiungere dimensioni ragguardevoli , con parecchi chilogrammi di peso. Complimenti alla signora Marisa.  

Agostino 

ciao mi chiamo Adriano da Genova scrivo in merito al fungo grifola umbellata, vi posso dire che in genovese si dice "berbexin da feuggia" ed e' ottimo sott'olio..magari trovarne che non siano troppo vecchi...saluti


Il fungo di Marisa mi sembra una grifola frondosa "barbisino barbiggin" (in genovese) ed è pregiatissimo e particolarmente buono sott'olio. Nasce vicino o sui ceppi di castagno e può arrivare a pesare anche + di 10 kg.
Carlo


Ottime le descrizioni di chi mi ha preceduto ma non è stata data una ulteriore indicazione davvero particolare: questo tipo di fungo è di fatto un fungo stanziale in quanto in genere rinasce e viene ritrovato Sempre nello stesso albero dove è stato trovato la prima volta….(ovviamente rinasce quando ne ricorrono le condizioni climatiche..ma non ha una sua stagione precisa di solito….) 

Grazie ancora a tutto lo Staff di Buto e…:
W I funghi!!! Giulio


Lo Staff di Buto ringrazia Nicolò, Agostino, Giulio, Adriano e Carlo per le loro segnalazione.

 


Carissimi amici fungaioli, intanto un saluto a tutti voi e un grande in bocca al lupo per la passione che ci accomuna. Il fungo della foto, da me trovato nei boschi liguri, è il pregiato barbejin in dialetto genovese, conosciuto come polyphorus frondosus, parassita dei castagni, ma eccellente fungo rarissimo di eccellente qualità. A tutti quelli che lo trovassero x la prima volta, posso consigliare un ottimo risotto, o sott'olio. Ah dimenticavo... può raggiungere fino a 20 kg di peso ma la media è 5-6 kg. e i nostri avi lo chiamavano fungo grifo. Ciao a tutti.  Alessandro


 

 

 

Guardate la foto di Ettore CINQUINA!!!!!

Prendo l'occasione per ringraziare tutti i fungaioli che mi hanno inviato le loro stupende foto dei funghi trovati, per inserirli nella nostra galleria fotografica. GRAZIE. GRAZIE.
Clicca qui per vedere la galleria

 

Solo a Buto nascono funghi così!!!

fungo_bi.jpg (117810 byte)

fungo_bi2.jpg (120193 byte)

Gemellaggio di funghi Butesi!!!

Ovuli.jpg (28155 byte)

Bertoni.jpg (40132 byte)

Ovolo di 420 grammi

Funghi Bertoni

 

Ovolo di 350 grammi della nostra amica Patrizia

 

 
 
  Buto di Varese Ligure (SP) - Italia                                                                                                         Buto Cultur@